Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Liminaria

novembre 3 - novembre 4

Liminaria, presentato da Interferenze new arts festival, è un progetto di ricerca sul campo che mira alla creazione di reti culturali, sociali ed economiche sostenibili nelle aree rurali e periferiche del Sud Italia attraverso le arti sonore. Nella sessione siciliana, si concentrerà sulla periferia sud di Palermo, in intersezione con la soglia porosa del Mar Mediterraneo. Liminaria connette tre concetti di meridione: Sud europeo, latinoamericano e globale, analizzando lo spazio in cui linguaggi e culture del Sud interagiscono criticamente.

A cura di Leandro Pisano and Beatrice Ferrara.

LIMINARIA 2018

Transizioni / Transiciones / Transitions

Palermo, 28 ottobre – 4 novembre 2018

calendario degli eventi pubblici

 

giovedì 1 novembre 2018

 

ore 16:30, Teatro Garibaldi

Cinque anni di Liminaria: dal Fortore a Palermo

Presentazione al pubblico della sessione siciliana di Liminaria 2018, evento collaterale di Manifesta 12

con Leandro Pisano, Beatrice Ferrara, Andrea Kantos, Yukiko Shikata e gli artisti in residenza: Alessandra Eramo, Fernando Godoy, Vacuamoenia (Fabio R. Lattuca e Pietro Bonanno), David Vélez

 

sabato 3 novembre 2018

 

ore 10:30

Looking for ‘abbanniata’

Passeggiata sonora tra i mercati storici di Palermo per ascoltare le trasformazioni della città.

A cura di Nicola Di Croce, in collaborazione con Sguardi Urbani

Partenza: porta Sant’Agata, corso Tukory

Max 25 partecipanti

Partecipazione gratuita previa prenotazione: urbanisguardi@gmail.com

 

ore 17:30, KaOZ

opening Liminaria 2018

con i curatori ed il board del progetto: Leandro Pisano, Beatrice Ferrara, Andrea Kantos, Lori Adragna

a seguire: opening mostra: “Interferenze 2003-2018: suono, arte, ruralità nel Sud Italia”

 

ore 18:00, KaOZ

opening lecture / keynote

Yukiko Shikata: Connecting Liminarias – Possible Landscapes

 

ore 19:00, KaOZ

Nicola Di Croce presenta: “Suoni a margine. La territorialità delle politiche nella pratica dell’ascolto”

in conversazione con l’autore: Luisa Tuttolomondo, Emiliano Battistini

in collaborazione con Sguardi Urbani

 

ore 20:30, KaOZ

Angus Carlyle presenta “Zawawa: the Sound of Sugar Cane in the Wind”

in conversazione con l’autore: Leandro Pisano e Beatrice Ferrara

a seguire, proiezione pubblica del film*

 

domenica 4 novembre 2018

 

ore 10:15, KaOZ, apertura sessione

 

ore 10:30, KaOZ, panel

Il suono come flusso: tra etnomusicologia, sound art, paesaggio sonoro

con:

Alessandra Ciucci (Columbia University, New York): Musica, suono, e ruralità nella migrazione marocchina in Umbria

Andrea Laquidara (Università degli Studi di Urbino): Accanto all’immagine. Il rumore indecifrabile del Reale

Anna Cestelli Guidi (Auditorium – Fondazione Musica per Roma): Gli spazi del suono – Esperienze sonore all’Auditorium di Roma

moderano: Beatrice Ferrara e Leandro Pisano

 

ore 16:30, KaOZ, panel

Arcipelago acustico: attraversamenti e pratiche sonore in Sicilia

con:
Emiliano Battistini (Università di Palermo): Sguardi urbani: un progetto sonoro sui monumenti Arabo-Normanni di Palermo

Francesco Lucifora (Modica Art System), Pratiche estetiche e sonore nel Sud-Est: dal CoCA al progetto M.A.S. Modica Art System

Giusi Diana (critica d’arte e curatrice) e Alessandro Librio (sound artist, musicista): Il montaggio temporale e la memoria del suono in ‘Il Suono dei fiumi’ e ‘Birdsquartet’

Fabio R. Lattuca e Pietro Bonanno (Vacuamoenia, sound artist): presentazione e discussione dei lavori di Liminaria 2018

moderano: Leandro Pisano ed Andrea Kantos

 

ore 18:30, KaOZ, panel

Acustemologia del Sud: arte sonora nel Mediterraneo ed in America Latina

presentazione e discussione dei lavori di Liminaria 2018

con:

Alessandra Eramo

Fernando Godoy

David Vélez

modera: Beatrice Ferrara

 

ore 20:00, KaOZ

conclusione della sessione: roundtable collettiva finale

 

——-

*scheda film:

 

Zawawa: the Sound of Sugar Cane in the Wind

2017

50 min

Rupert Cox and Angus Carlyle

Kozo Hiramatsu (Co-Producer with Cox and Carlyle) and Atsushi Nishimura (Assistant Editor)

Japan & UK

It is a strange and bitter irony that the US naval bombardment which launched the Battle of Okinawa in 1945 was called the ‘typhoon of steel’, invoking the turbulent winds that annually buffet this small island. Okinawans sought shelter from the battle in natural features of the environment such as caves and within sugar cane fields, creating memories that reside in the sounds of these places today. Zawawa: the Sound of Sugar Cane in the Wind is the result of a ten-year collaboration between a landscape artist, an acoustic scientist and an anthropologist attempts to listen in on and make sense of these sounds through the stories of individuals and the recordings of these sounds. Their words, solidified as text and witness to the history of the US occupation of the island and expressed through the mixing of images and sounds of natural elements, military machinery and ritual practices convey the experience of many Okinawan lives, suspended between the American wars of the past, present and future.

Dettagli

Inizio:
novembre 3
Fine:
novembre 4
Categoria Evento:

Luogo

Kaoz
Via Francesco Riso, 55
Palermo, PA Italy
+ Google Maps

Organizzatore

Interferenze new arts festival
Sito web:
http://www.liminaria.org