Venues: Orto Botanico di Palermo

“Garden of Flows”

L’Orto Botanico di Palermo è fonte di ispirazione primaria per il progetto curatoriale di Manifesta 12 “Il Giardino Planetario. Coltivare la coesistenza”. Ospiterà una delle quattro sezioni principali di Manifesta 12 – Garden of Flows – che si concentra sulla tossicità, sulla vita delle piante e sulla cultura del giardinaggio in prospettiva globale. Ulteriori dettagli saranno pubblicati all’inizio del 2018.

L’Orto Botanico  fu impiantato nel 1789 e inaugurato nel dicembre del 1795. Divenne parte della Regia Università di Palermo all’atto della sua fondazione, nel 1806, coeva con quella della prima cattedra di Botanico. Da allora è cresciuto grazie alla Scuola Botanica palermitana che ne ha reso possibile l’affermarsi e i successivi ampliamenti strutturali e delle collezioni. Il complesso degli edifici storici è composto dal padiglione centrale, il Gymnasium sede della Schola Regia Botanices, dal Calidarium e dal Tepidarium. Questi tre edifici furono realizzati secondo il progetto dell’architetto francese Leòn Dufourny.

Il Giardino d’Inverno, la Sala Tineo e gli spazi dell’attuale ingresso ai visitatori risalgono, invece, alla metà del secolo XIX e sono opera di Carlo Giachery. L’Orto botanico è costituito da Collezioni, ordinate e identificate scientificamente, disposte secondo criteri estetici e paesaggistici. L’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo può essere schematicamente suddiviso in diversi Settori: il Sistema di Linneo, il Sistema di Engler, il Giardino delle Succulente, la Collinetta Mediterranea, il Cycadetum, il Palmetum, i Settori delle Piante Medicinali e Aromatiche, quello Sperimentale, quello Biogeografico e delle Piante Utili. Nel Giardino d’Inverno, la cosidetta Serra Carolina, è possibile ammirare la mimosa sensitiva e la pianta del caffè. Di particolare interesse la grande vasca circolare (Aquarium) costituita da 24 scomparti di diverse profondità e con una superficie di circa 500 metri quadrati.

Cenni storici forniti dalla Direzione dell’Orto Botonico di Palermo